giovedì 29 novembre 2012

Diffondere innovazione

courtesy
Possiamo ben affermare che il computer, con il cellulare, ha stravolto la vita di noi vecchi soprattutto per quanto riguarda l’accelerazione di ogni atto.
Sono andato in pensione che ancora non esistevano né l’uno né l’altro. I primi cellulari che ho visto li ho scoperti a Tokyo. Erano della cassette di grandi dimensioni, difficili a portarsi (circa 35x25x25 cm.) che, comunque, mi avevano impressionato.
Per avere un’idea del livello di tecnologia di allora, basti dire che in azienda, per ottenere le giacenze di magazzino, c’erano sei o sette operatrici in una grande stanza, intente a pestare su delle macchine che producevano blocchi di fogli stampati - che, regolarmente, venivano ignorati.
La vera rivoluzione avvenne nel modificare in maniera impressionante i tempi di lavoro e non solo. In tempo reale si potevano passare gli ordini e le comunicazioni in qualsiasi posto si fosse, la segretaria veniva chiamata per la famosa dettatura della corrispondenza solo eccezionalmente. Gli artigiani non necessitavano più di una sede fissa cui telefonare o mandare gli ordini, e tutto, ogni atto, subì una accelerazione spaventosa.
Non tutti accolsero queste novità con favore. Una parte degli anziani accettò a malincuore il cellulare, una parte ancor minore accettò di prendere confidenza con il computer.
Ebbene è un vero peccato che molti anziani non ne facciano uso. I giovani, si sa, si sono subito convertiti e la maggior parte è diventata abilissima già in età inferiore ai 10 anni.
La mia opinione è che bisognerebbe intensificare la diffusione del PC tra gli anziani ed i vecchi: rappresenterebbe una risorsa incredibile, un passatempo prezioso.
Dalla scoperta di luoghi del mondo, che ormai non potrebbero più vedere, alla conoscenza delle parole e della loro origine. Potrebbero consultare l’enciclopedia medica, mantenere od allacciare rapporti di amicizia con colleghi ed altri anziani, nel leggere la stampa di tutto il mondo, e chi più ne ha più ne metta!
Io, che ho una timida conoscenza del PC, ho un fratello (92enne) che lo usa disinvoltamente e non vi rinuncerei per nessuna altra cosa al mondo.
Allora, forza, promuoviamo attivamente l’uso del computer presso i nostri vecchi, per renderli più autonomi e soddisfatti!
Elio


10 commenti:

Tiziano ha detto...

Ciao Elio sai quando ero giovane avevo una piccola azzienda, e di pc ne avevo tre ma mi facevano paura e per vent'anni non ho mai schiacciato un tasto adesso arrivato agli anta piano piano mi sono avicinato e adesso guai se mi mancasse e come un amico che mi tiene compagnia.

Antonella Leone ha detto...

è davvero un bel racconto Elio e posso immaginare quanto sia stato difficile abituarsi a tutte le tecnologie che abbiamo ora!

Giovanna ha detto...

è vero chiunque con il tempo si adegua alle tecnologie, anche io (anche se non sono molto pratica con il computer mi sono adeguata) baci

Anna T ha detto...

Come sono d'accordo! Faccio notevoli sforzi, non solo con il Pc, ora anche con un ipad, però con modesti risultati. Io insisto, non demordo..

Giancarlo ha detto...

Il cellulare e il computer, hanno allontanato la gente, purtroppo!! Buon week end...ciao

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

Carissima Ambra anch'io sono stata molto dispiaciuta perché non potevamo venire a Milano.... Un abbraccio!

█▀▀ █░ █░░█▀█ █▀▄▀█ █ █▀ █░░█▀ █▀█ █▀▄█ █▀▄█ █▀█
█▄█ █▄ █░░█▀█ █░░░█ █ █▄ █░░█▀ █▀█ █░░█ █░░█ █▄█
▄▄▄
█▄▀ █▀▀ █░ █░ █▀█░░█░ █▀█░░██░██ █ ▀█▀ █▀█
█▄█ ██▄ █▄ █▄ █▀█░░█▄ █▀█░░░█▄█░ █ ░█░ █▀█

.
▒▒▒▒▒▒▒██▒▒▒▒███▒▒▒▒██
▒▒▒▒▒▒█▓▓█▒██▓▓▓██▒█▓▓█
▒▒▒▒▒█▓▒▒▓█▓▓▓▓▓▓▓█▓▒▒▓█
▒▒▒▒▒█▓▒▒▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▒▒▓█
▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒▒█▓▓♥▓▓▓▓▓▓♥▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▒▒█▓█▒▒▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒█▓▓▒▒▓▒▒███▒▒▓▒▒▓▓█
▒▒▒▒▒█▓▓▒▒▓▒▒▒█▒▒▒▓▒▒▓▓█
▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓▓▒▒▒▒▒▓▓▓▓▓▓█▒▒.
▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓▓███▓▓▓▓▓▓█▒▒▒.(♥)(♥)
▒▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓▓█▒▒▒.(♥)(♥)(♥)
▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▒▒▒▒▒▒▒▓▓▓▓█▒▒▒.(♥)(♥)
▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▒▒▒▒▒▒▒▒▒▓▓▓▓█▒▒▒.\||
▒▒▒▒█▓▓▓█▓▒▒▒▒▒▒▒▒▒▓█▓▓▓█▒▒..||/
▒▒██▓▓▓█▓▒▒▒♥♥▒♥♥▒▒▒▓█▓▓▓██.\||
▒█▓▓▓▓█▓▓▒▒♥▓▓♥▓▓♥▒▒▓▓█▓▓▓▓█||/
█▓██▓▓█▓▒▒▒♥▓▓▓▓▓♥▒▒▒▓█▓▓██▓█
█▓▓▓▓█▓▓▒▒▒▒♥▓▓▓♥▒▒▒▒▓▓█▓▓▓▓█
▒█▓▓▓█▓▓▒▒▒▒▒♥▓♥▒▒▒▒▒▓▓█▓▓▓█||/
▒▒████▓▓▒▒▒▒▒▒♥▒▒▒▒▒▒▓▓████▒\||
▒▒▒▒▒█▓▓▓▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▒▒▒▒▒▒▒▒▒▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▒▒▒▒▒▒▒▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓█▓█▓▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒▒▒▒█▓▓▓▓▓█▓▓▓▓▓█
▒▒▒▒▒████▓▓▓▓▓█▓▓▓▓▓████

Alessandro C. ha detto...

La tecnologia ha dato tanto, ma altrettanto ha tolto.

Però concordo con le tue considerazioni sul fatto che anche le persone più mature dovrebbero imparare ad armeggiare con i personal computer. Internet, se usato nella maniera giusta, è vita (a meno che non si utilizzi facebook per parlare col nostro vicino di casa anzichè invitarlo a prendere un caffè)

l'alternativa ha detto...

Quanto sono d'accordo con te!!! Quanta compagnia e impulso per le persone anziane, mi piacerebbe che volontari conducessero gli anziani ad un approccio anche se limitato del computer
Emi

Pupottina ha detto...

è vero. la tecnologia ci ha fatti accellerare in ogni momento della vita, ma ci ha fatto perdere un po' di tranquillità ;-)

Sandra M. ha detto...

faccio del mio meglio per "promuovere" nella mia cerchia. Non sempre ci riesco.
Ah...avessi avuto tutti questi strepitosi mezzi di consultazione e condivisione, soltanto una ventina d'anni fa nel pieno della mia amata attività di insegnante!

Iscriviti a Feed Burner