giovedì 10 novembre 2011

Così è la vita, un libro di Concita De Gregorio

Edizioni Einaudi
Il dolore, la malattia, la vecchiaia e la morte: appartengono alla vita di tutti, ma molti, se non tutti, li rimuovono e non ne sanno parlare.
E’ il filo rosso che lega l‘elenco disordinato di racconti, di commenti a libri e film contenuti in un libro di Concita De Gregorio appena uscito da Einaudi, intitolato “Così è la vita” - Imparare a dirsi addio.
La nostra società vive solo nel presente, comprime le altre età della vita, contano solo il contemporaneo, la giovinezza e la bellezza: nel nostro sistema di valori non esistono il dolore e la morte, tanto che “in televisione la morte naturale non esiste più, esistono solo la morte violenta e il delitto”.
Della rimozione della morte le prime vittime sono i bambini, pieni di curiosità e domande. [...]
I bambini vogliono sapere perché nasciamo, dove andiamo dopo la morte, “ cosa è successo al nonno”, o se “si muore per sempre”.
Ora forse qualcosa sta accadendo: ci sono nel libro storie di vecchi, di bambini e di donne che ci insegnano come la sconfitta e il dolore possano diventare occasioni di crescita e trasformare il dolore in forza perché - è l’inizio del libro - “Le cose migliori che mi sono successe negli ultimi tre anni sono state a un funerale”.
Red

8 commenti:

Soffio ha detto...

libro molto bello, La Concita é UP

PiliMªPILAR ha detto...

Ya le iría bien a nuestra sociedad saber decir adiós, con el significado pleno...
Pero llas enfermedades, el dolor, nos aferran aún más al presente.
Un buen libro, parece.

il monticiano ha detto...

Di solito i suoi articoli mi sono sempre piaciuti così come anche i suoi interventi in TV. Spero quindi che anche il libro sia da apprezzare.
Grazie dell'informazione,
aldo.

Sandra M. ha detto...

Grazie mille per questa segnalazione. Mi piace molto Concita. E questo argomento è molto attuale...la morte "è rimossa" dal nostro vivere quotidiano. Intendo proprio l'imparare a dirsi addio in quei modi che il vivere frenetico e cittadino ha ormai estirpato....morire a casa è un raro "lusso"...tanto per dirne una...
Me lo procuro sicuramente.

giulia ha detto...

E' un libro che ho visto in libreria, e mi ha attirato. Grazie
Giulia

Stefania ha detto...

Grazie di cuore per essere passata a salutarmi ... io arrivo un pò tardi ma come si dice? ... meglio tardi che mai!! ^__^ la De Gregorio è un'autrice davvero notevole! complimenti a te che ci parli di questo suo lavoro!! un abbraccio!

Galatea ha detto...

Grazie per averlo segnalato, sembra interessante, messo in lista acquisti

Erika ha detto...

Grazie di aver condiviso con noi la pubblicazione di questo libro che mi piacerebbe leggere .

Iscriviti a Feed Burner